Atlantide chilanga

Siamo in pieno periodo delle piogge, sono i mesi che più odio. Sì, è bellissimo che la natura rispetti questa periodicità però i problemi cittadini ne vengono peggiorati, traffico, incidenti, ritardi e quando la situazione diventa grave ci sono le inondazioni. 
Mercoledì e giovedì ce n’è stata una grave, che ha colpito varie zone della città. Una bomba d’acqua (termine adorato dal giornalismo italiano) si è “riversata” sulla capitale il mercoledì pomeriggio. Di conseguenza, il rientro a casa per centinaia di migliaia di persone è diventato un vero inferno! Una linea del metro, quella arancione (Barranca del Muerto-El Rosario) si è inondata e hanno dovuto chiuderla, con tutta la gente dell’ora di punta del ritorno dall’ufficio che non ha potuto accedervi. Effettivamente questo problema ha causato altri disastri a catena. 
Chi ha il varo (la grana) ha chiamato un Uber, ma la domanda in crescita ha fatto aumentare il prezzo fino a livelli…europei. Così, l’alternativa Uber è diventata presto impraticabile. E allora? Tutti in strada camminando! Si sono formati cortei di pendolari che cercavano di accedere alla piu vicina stazione del metro ancor aperta, di altre linee. Il metro è disposto su livelli differenti e c’è un motivo se proprio quello più profondo si è colmato d’acqua. Per chi era in macchina, la situazione non è differente, perche alcune zone inondate sono diventate impraticabili, altri parcheggi si sono trasformati in cimiteri di auto perché l’acqua era tanto alta da causare la perdita totale del veicolo. Uno studente mio è tornato a casa all’una del mattino. 

Come al solito, dopo il disastro c’è un brevissssssimo momento di ricerca di cause e soluzioni. Cause: Città del Messico è in una posizione sfortunatissima. Certo, se fosse una capitale dell’età del bronzo abitata da meno di centomila persona, sarebbe una figata pazzesca. Ma non lo è. Mi spiace per tutti quelli che mitizzano il passato, ma se anche Tenochtitlan fosse sopravvissuta nella sua forma originaria, una laguna con delle isole abitate e delle chinampas a uso agricolo, avrebbe avuto solo due possibili destini. Diventare una capitale moderna, e quindi prosciugare la laguna per poter fare posto a nuovi edifici, o trasformarsi in una Venezia messicana, bellissima e inutile come quella nostrana. Perciò, la colpa principale dei disastri idrici della città è dovuta in parte al fatto che l’hanno scelta come capitale.

 Seconda causa, molto meno fatalistica, è l’inciviltà dei suoi abitanti. Ogni volta ripetono una statistica in cui si dice che la metà degli allagamenti è dovuta alla sporcizia che ottura le tubature e i tombini. Infatti, ogni volta mostrano foto e video degli addetti che cercano di sgorgare tutti gli accessi bloccati dall’immondizia. Quindi, se dobbiamo proprio parlare dei rimedi, credo che il rimedio supremo sarebbe evacuare la città. Non si può? Ok. Allora sarebbe meglio che chi ci abita getti l’immondizia dove deve andare e non lasciarla cadere con nonchalance. 
Come sempre, finiamo l’articolo serio con un po’ di ironia di meme.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Luoghi unici e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Atlantide chilanga

  1. consuelomurgia ha detto:

    Uber non l’ho mai provato, ma purtroppo sono vari gli esempi di prezzi “europei” in Messico tipo delle pistole giocattolo ad acqua a 90 pesos (più di 4 euro) da Bodega Aurrera in aperta contraddizione con lo slogan “La campeona de los precios bajos” della catena. E invece qui in Italia ne abbiamo trovato di simili a 1 euro. Per non parlare poi di Decathlon che ha prezzi più bassi a Porta di Roma che nel negozio vicino a Perinorte. E tutto questo nonostante gli stipendi in Messico siano mediamente inferiori rispetto a quelli italiani!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...