Incinte e vecchietti causano sonnolenza violentemente

Sono in piedi, nel bus, e vicino a me ho un tizio che ascolta musica col cellulare e tamburella con le dita, siamo vicini alla porta anteriore. Il bus si ferma e con gran difficoltà sale una vecchietta. Il ragazzo la vede arrivare e…sviene. BUM. Di colpo. La testa ciondoloni, gli occhi chiusi. Morto. La vecchietta si avvicina al ragazzo, rimane un attimo a guardarlo, poi si rassegna e resta in piedi per il resto della corsa. Questo curioso fenomeno l’ho visto varie volte, e se il metodo scientifico mi insegna qualcosa, posso già trarne un principio. “In Messico, dentro ai bus e nella metropolitana, le donne incinte e gli anziani causano narcolessia”. Spaventoso, vero? Effettivamente, posso immaginare che le persone che stanno sedute e “dovrebbero offrire” il posto (maschi e femmine, l’egoismo è unisex) stiano soffrendo i sensi di colpa, e meno male! Quindi preferiscono fingere di dormire, per evitare il dilemma etico: alzo il culo o resto a guardare la signora settantenne e con bastone, sapendo che sto facendo male? Né una né l’altra. Molto meglio hacerse güey.

Di solito se io sono seduto nelle prime file e vedo arrivare un anziano gli offro il posto, anche se un arzillo signore mi ha rifiutato il favore e con mano insolitamente forte mi ha preso per la spalla e obbligato a sedermi un’altra volta. Porca troia. 


In cambio, una signora mi ha addirittura dato la benedizione completa. Non so se lo avete mai visto “nell’edizione originale”, ma la benedizione messicana quando fatta bene è parecchio strana, di solito mettono indice e medio piegati e toccano la fronte ritmicamente, poi fanno tipo la croce, poi ancora palleggiano le dita sulla fronte…il tutto continuando a dire una preghiera a voce bassa. 

A differenza dei vecchietti, le donne incinte possono però contare su un’arma extra, che è la bendición stessa. Ho visto diverse volte che alcune ragazze spingono vistosamente la pancia contro la persona, per “svegliarla” o per farglielo notare. A volte inarcano solo la schiena per aumentare artificialmente la dimensione del ventre, ma quando esagerano mi verrebbe da gridare CUIDADO, VA A EXPLOTAR! Altre volte, se il tizio di turno finge di dormire, approfittano degli scossoni, dei salti e delle curve dell’autobus per accentuarli ancora di più e…colpire il tizio, per svegliarlo dalla catalessi. Danno uno schiaffo con la pancia. Incredibile, perché la loro fragilità viene usata come arma etica! Detto questo…non so quanto sia giusto sbattere il ventre materno contro un pinche güey. Per far valere un tuo diritto e star seduta venti minuti, stai sbattendo quello che a livello teorico ti è più caro. 

E io? Sono un santo, che offro sempre il posto? No, sono solo più machiavellico. Se quando salgo nel bus ho la possibilità di scegliermi un posto a sedere, prendo sempre uno dopo la quarta o quinta fila, e sempre lato finestrino. Così, non sono seduto in “posti delicati” e posso rimanere tranquillo per tutto il percorso. Quindi, non sono egoista, sono ipocrita e cinico. Sarà meglio?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Trasporto pubblico e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...