Puebla da mangiare

Come promesso, parlerò del cibo proveniente da Puebla o le cose migliori che si possono mangiare in questa località! 
Tacos arabes: questi tacos strani, hanno una parentela con il kebab, come ricorda il loro nome. Effettivamente, la carne è preparata in una maniera che ricorda il gusto di kebab e la “tortilla” è di grano e più spessa, per contenere la quantità di carne maggiore del solito. Buonissimi!


Rompope: diffuso in tutto il Paese, il rompope è nato in questa città, ad opera di alcune suore. Si tratta di un liquore a base d’uovo, dal gusto dolce e che può essere provato anche dai bambini.

Chiles en nogada: anche questo piatto “nazionalissimo” è di origine poblana. Il chile (poblano, appunto) viene privato dei semi per togliergli una gran parte del piccante, poi viene riempito con carne macinata e uva passa, infine ricoperto di una crema di noci e chicchi di melograno. Il risultato è un piatto verde bianco e rosso, che rappresenta i colori della bandiera (come la pizza margherita per l’Italia)

Cemitas: buonissimi panini, a renderli speciali è proprio il pane che si può trovare in questa città. Ne esistono di vari tipi ma il più classico è fatto con bistecca alla milanese, avocado, chipotle, formaggio Oaxaca, papalo (una pianta aromatica). Si accompagna con una salsa di chipotle dal gusto dolce, questo perché si prepara usando un po’ di piloncillo (un panetto di melassa). DA NON PERDERE.


Chalupas: ennesima versione differente di utilizzo di tortillas. Le chalupas si fanno con delle tortillas piccole di forma rotonda, come quelle per tacos al pastor. Si friggono poi si ricoprono con una valanga di salsa, verde e/o rossa, carne sfilacciata e cipolla. Si servono in colonnine di 5 tortillas. Il gusto totale somiglia ai chilaquiles, ma si mangiano con le mani. Si sbrodola tantissimo!

Mole: pur essendo un piatto presente in varie regioni, mangiabile in tutto il Messico e specialità di Oaxaca, anche a Puebla se ne potrà trovare una versione, e personalmente credo sia la più diffusa, il mole poblano (…appunto). Dolce e dal sapore più di cioccolato, non ne vado tanto matto, ma più lo mangio più ci incontro gusto. Secondo i miei calcoli, se lo mangerò altre 7 o 8 volte, comincerò a “farci il dente”. Effettivamente, anche il mole meriterà un articolo a sé stante. 

Dolci: Puebla riserva al turista moltissimi dolci differenti, ognuno buonissimo. Le Santa Clara sono dei dischi ripieni di caramello, i borrachines sono delle caramelle un po’ gommose è leggermente alcoliche, il camote (patata americana, o patata dolce) viene lavorato e impastato miscelandolo con altri aromi e creando dei dolcetti che sanno di ananas, vaniglia, cocco. A parte questi, troverete i classici dolci di amaranto, di tamarindo con chile, obleas (cajeta intrappolata fra due dischi di particola)…

Liquore di pasitas: prodotto localissimo, è un leggerissimo liquore di uva passa, si può assaporare in un paio di negozi del centro. Si serve in caballitos con uno stuzzicadenti in cui sono infilati un’uvetta e un quadratino di formaggio fresco. Buono e introvabile fuori da questa zona!


Vi ho fatto venire voglia di una gita anche solo per strafogarvi?

Annunci

Informazioni su merkaura

Sono un ragazzo dell’85 della campagna vicentina che la vita ha catapultato in una metropoli antropofaga. Ho una laurea in Storia e una laurea Magistrale in Scienze delle Religioni. Mi guadagno da vivere a Città del Messico dando lezioni di italiano, francese e spagnolo a messicani e stranieri che abitano in Messico, per scuole, imprese o privati. Vivo in una casa in collina, tranquilla e circondata da un bosco miracolosamente salvatosi dall’espansione cittadina. Sono sposato con una messicana e abbiamo due cani a cui parlo in dialetto. Amo mangiare, bere, viaggiare, leggere, scrivere, infatti da quasi 3 anni amministro un blog in cui scrivo ogni settimana descrivendo questo paese, https://messicando.wordpress.com/. Odio le attività adrenaliniche, guidare e non mi interessa lo sport in generale. Unica eccezione delle lunghissime camminate, di 5 o 6 ore in ambiente urbano o in campagna. Sono una persona timida ma quando do lezioni indosso una maschera spigliata e molto più divertente. Se avete bisogno di informazioni su questo paese o volete spettegolare un po’, scrivetemi pure!
Questa voce è stata pubblicata in Cucina e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Puebla da mangiare

  1. Darío ha detto:

    Assolutamente! 🙂

    Mi piace

  2. Pingback: “Nouvelle cuisine” della capitale messicana. Porcherie buonissime. | Estoy Messicando!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...