Ricattare un santo per raccattare un marito: San Antonio de cabeza

San Antonio da Padova è uno dei santi più amati nei paesi nel cattolicesimo. Anche in Messico si rispetta questa preferenza, anche se ci sono delle variazione curiose, di cui parlerò in questo articolo. 
Partiamo nominando la specializzazione. Come ogni cattolico sa, i santi sono un esercito di intercessori. Per ricevere una grazia, tutto l’esercito celeste può andare bene ma alcuni santi sono più specializzati di altri in certi temi. Esempio, male al seno, Sant’Agata, male agli occhi, Santa Lucia… Nel caso di Sant’Antonio, di solito si invoca per ritrovare delle cose perse, no? Be’, in Messico si preferisce chiamarlo per chiedere di trovare il/la fidanzato/a. Più che trovare cose perse, incontrare qualcosa che non si ha. Per chiedere una grazia, si può “rafforzarla”… mettendo a testa in giù il Santo. Non scherzo, si crea un altarino dove si mette l’immagine del santo e qualche candela, si prega, poi si capovolge il santo. Lo si lascia a testa in giù finché compie la grazia e ti trova un partner. Non lo fa? Che gli rimanga il sangue al cervello, lo lasciamo capovolto. 


Questa sorta di rituale assolutamente non è riconosciuto dalla chiesa, anche per le sue chiarissime caratteristiche insultanti o di “ricatto” al santo. Per quel che ho saputo, nel passato la ritualità era ancora più complessa. Le bambine chiedevano ai bambini una monetina e quando ne avevano tredici andavano in chiesa e le offrivano a San Antonio, sempre per chiedere un moroso. I bambini facevano lo stesso però chiedevano delle forcine per capelli. 
Nel sito “mujer al día” (cual día? Un día del 1200?) ho trovato questa delirante preghiera da recitare mentre si chiede la grazia di avere un fidanzato:

¡Oh! Glorioso San Antonio, santo de mujeres, no te estés haciendo el pato y consígueme un marido aunque te tardes un rato. Mira que ya no resisto este loco afán de amar, atiende San Antonio mis ruegos que no me quiero quedar.

(Glorioso San Antonio, santo delle donne, non fare lo gnorri e trovami un marito, anche se ci metterai un po’. Guarda che non posso più resistere il folle affanno di amare, esaudisci le mie preghiere che non voglio restare -sola, ndr-)

No te pido un guapo mozo, ni lo quiero con dinero. Sea un feo o andrajoso o hasta un simple ranchero. Tampoco quiero exigirte un flamante diputado, sino un humano cualquiera, sea solo, viudo o divorciado.

(Non voglio un ragazzo bello né uno con soldi. Sia brutto o povero o anche un semplice contadino. Neanche voglio esigere un deputato fiammante, solo un umano qualsiasi, che sia solo, vedovo o divorziato)

No me importa que esté picado, que sea cojo o esté ciego, pues si tú así me lo das, yo lo acepto desde luego. Escúchame Toño mío, óyeme santo glorioso, consígueme un baboso que se atreva a ser mi esposo.

(Non mi importa se è storpio o cieco, perché se tu me lo dai così, sicuramente lo accetto. Ascoltami Tonino mio, sentimi santo glorioso, trovami un imbecille che osi essere mio sposo)

A parte questo rito pagano, San Antonio è pure una stazione del folcloristico metro di Città del Messico, il cui logo potete vedere a inizio articolo. 

 
Ah, le prossime due settimane tornerò in Europa però preparerò degli articoli e li pubblicherò a tempo per i mercoledì 😉 ho anche aggiornato l’articolo dei Lord e Lady con altra basura humana.

Annunci

Informazioni su merkaura

Sono un ragazzo dell’85 della campagna vicentina che la vita ha catapultato in una metropoli antropofaga. Ho una laurea in Storia e una laurea Magistrale in Scienze delle Religioni. Mi guadagno da vivere a Città del Messico dando lezioni di italiano, francese e spagnolo a messicani e stranieri che abitano in Messico, per scuole, imprese o privati. Vivo in una casa in collina, tranquilla e circondata da un bosco miracolosamente salvatosi dall’espansione cittadina. Sono sposato con una messicana e abbiamo due cani a cui parlo in dialetto. Amo mangiare, bere, viaggiare, leggere, scrivere, infatti da quasi 3 anni amministro un blog in cui scrivo ogni settimana descrivendo questo paese, https://messicando.wordpress.com/. Odio le attività adrenaliniche, guidare e non mi interessa lo sport in generale. Unica eccezione delle lunghissime camminate, di 5 o 6 ore in ambiente urbano o in campagna. Sono una persona timida ma quando do lezioni indosso una maschera spigliata e molto più divertente. Se avete bisogno di informazioni su questo paese o volete spettegolare un po’, scrivetemi pure!
Questa voce è stata pubblicata in Religione e Miti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Ricattare un santo per raccattare un marito: San Antonio de cabeza

  1. Cagliari Girl ha detto:

    Hay un restaurante padrísimo que se llama San Miguelito, ahí hay una sala que se llama el rincón de las solteronas y hay toda una pared dedicada a los “San Antonios” de Cabeza. El concepto es muy divertido, bonito y se come delicioso. Ahora que regreses a México y vayas a Morelia, Michoacán ve a visitarlo.
    Sanmiguelito.com.mx

    Liked by 1 persona

  2. SweetRoocks ha detto:

    Me encanto tu artículo! Sabes que ya ni me acordaba de san Antonio ? Y bueno yo voy a decir que el rito si funciona! Hehehehe
    La canción no la conocía pero está bien divertida! 😊

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...