Cabañuelas, come “predire” il clima per un anno

Esiste una curiosa tradizione che si usava nel Messico rurale per calcolare il clima durante l’anno, e si chiama cabañuelas, le “piccole capanne”. In questo rito di origine spagnola, si prendono alcuni giorni dell’anno e questi vanno letti come se fossero rappresentanti di un mese. Quando avvengono le misurazioni, dipende dal paese! Nel caso del Messico le misurazioni avvengono durante il mese di gennaio. I primi dodici giorni rappresentano i dodici mesi. Esempio: il tre gennaio fa freddo, significa che marzo sarà un mese freddo. Il 5 gennaio piove, allora maggio avrà molte piogge. Una volta terminato il 12 gennaio, il conto riparte dal 13 al 24, ma al contrario. Cioè, il 13 rappresenta dicembre, il 14 novembre…fino al 24, che rappresenta gennaio.

Si fa quindi un calcolo di media fra le due misurazioni dei mesi. Poi il calcolo riprende, dal 25 al 30 gennaio, solo che questa volta ogni mese viene “letto” in intervalli di 12 ore. Quindi, il 26 gennaio da mezzanotte a mezzogiorno descriverà marzo. Resta un solo giorno di gennaio, il 31! E anche questo si userà per calcolare il clima, solo che…ogni due ore! Così, passate le 24 ore avremo una quarta raccolta di dati pseudo-meteorologici. Una volta fatta la media totale fra le quattro misurazioni, avremo un indicazione dell’andamento del meteo durante l’anno.
Inutile dire che questo metodo non ha assolutamente nulla di scientifico, ma è comunque divertente vedere quanti tecnicismi usava. Ho googlato un po’ e sembra che questa tradizione prenda il nome di “piccole capanne” dalla festa di Sukkot, la festa ebraica delle capanne o dei tabernacoli (dal 14 tishri al 23). In Spagna gli ebrei facevano predizioni del clima proprio in questi giorni. Gli spagnoli devono aver associato il concetto di calcolare il meteo con il concetto di capanne, e da qui il nome!


Ah, mi sono reso conto che in questo periodo non riesco più a reggere il ritmo di pubblicazione di due volte per settimana, chiedo scusa! Dovrò rallentare un po’ il ritmo ma se gli impegni e l’ispirazione me lo permettono, cercherò di tornare quando possibile ai due articoli settimanali a cui vi avevo abituato 🙂

Annunci

Informazioni su merkaura

Sono un ragazzo dell’85 della campagna vicentina che la vita ha catapultato in una metropoli antropofaga. Ho una laurea in Storia e una laurea Magistrale in Scienze delle Religioni. Mi guadagno da vivere a Città del Messico dando lezioni di italiano, francese e spagnolo a messicani e stranieri che abitano in Messico, per scuole, imprese o privati. Vivo in una casa in collina, tranquilla e circondata da un bosco miracolosamente salvatosi dall’espansione cittadina. Sono sposato con una messicana e abbiamo due cani a cui parlo in dialetto. Amo mangiare, bere, viaggiare, leggere, scrivere, infatti da quasi 3 anni amministro un blog in cui scrivo ogni settimana descrivendo questo paese, https://messicando.wordpress.com/. Odio le attività adrenaliniche, guidare e non mi interessa lo sport in generale. Unica eccezione delle lunghissime camminate, di 5 o 6 ore in ambiente urbano o in campagna. Sono una persona timida ma quando do lezioni indosso una maschera spigliata e molto più divertente. Se avete bisogno di informazioni su questo paese o volete spettegolare un po’, scrivetemi pure!
Questa voce è stata pubblicata in Religione e Miti e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cabañuelas, come “predire” il clima per un anno

  1. Darío ha detto:

    Tranquillo, va bene anche uno a settimana, è sempre un piacere!

    Mi piace

  2. Michele ha detto:

    Si, mi ero abituato. Grazie comunque.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...