Los franeleros

Los franeleros sono i parcheggiatori abusivi, o almeno con questo nome sono conosciuti qui.Usano sempre una pezza o uno straccio per indicare alle macchine dove ancora restano parcheggi liberi. Questa sorta di “servizio” potrebbe venire visto come un’attività illegale ma abbastanza utile. In realtà, nascondono molto spesso metodi e organizzazione degne di una mafia amatoriale.

Di solito, i franelero”prenotano” tutti gli spazi liberi che ci sono nella “loro” strada. Dico che la strada è loro (tra virgolette) perché lì ci lavorano, non ci vivono, sicuramente si sono organizzati precisamente con altri franeleros per non sconfinare in una strada di un altro. Per prenotare intendo dire che mettono degli oggetti lungo la zona dove una macchina deve parcheggiare, per dire che è occupata. Bottiglie piene d’acqua, secchi, pali dentro secchi di cemento da poter comodamente spostare, birilli rotti per il controllo del traffico, qualsiasi cosa possa infastidire durante una manovra di parcheggio. Se devi lasciare la macchina lì, devi chiedere il loro permesso. Più facilmente: ti avvicini e lui ti vede, comincia a dirti dove puoi parcheggiare. Poi passa per la mancia, che è molto poco volontaria. Qui, ci possono essere delle differenze, alcuni la chiedono all’inizio, alcuni la chiedono quando stai per andare via. Altri si scomodano addirittura a chiederti a che ora tornerai, per sapere se loro saranno ancora di turno o se è meglio che li paghi già ora. Se non paghi, ti rigano la macchina quando ti allontani. 
Il loro servizio, be’, almeno per quello che in teoria offre questo racket, è quello di indicarti un parcheggio facile, proteggere la macchina mentre sei via e aiutarti nelle manovre di uscita dal parcheggio una volta che te ne devi andare, per esempio bloccando il flusso delle macchine per permetterti di entrare in carreggiata. Mio cognato si è incazzato moltissimo quando qualcuno gli ha rubato non-so-che parte degli specchietti, dopo che lui aveva fatto 20 pesos al giorno negli ultimi 2 anni al franelero di fiducia del suo posto di lavoro. 
Ieri ho dovuto parcheggiare vicino al metro perché si sono scombussolate alcune lezioni e mi risultava difficile mantenere il ritmo normale di trasporto. Mi sono avvicinato ad un furgoncino mezzo aperto e ho capito che stava per montare un puesto, o qualche attività. Subito noto che un bambino mi sta parlando e indicando qualcuno dall’altra parte, quando mi giro vedo che c’è un altro tizio. Chiedo se posso parcheggiare lì dietro, mi chiede quando dovrò andare via, e una volta saputa la risposta mi dice di parcheggiare più avanti. Lì avanti parcheggio. Esco dall’auto, un po’ confuso della posizione in cui ho dovuto lasciarla e insicuro perché non sapevo come prendere l’avenida più tardi, per andare ad un altro lavoro. Due tipi stanno camminando quindi li fermo e chiedo indicazioni, molto amabilmente mi spiegano tutto. Ne approfitto per domandare se ci sono parchimetri, le macchinette dove paghi per parcheggiare. Mi dicono che non ci sono, e che effettivamente i tizi che avevo notato sono quelli che controllano il parcheggio, e la loro tariffa è di 20 pesos di solito.
Ascoltato questo, torno indietro dal franelero, chiedo se vuole che lo paghi ora o quando torno, lui dice che non importa, tanto loro sono lì fino alle quattro. Domando quanto è la “tariffa”, convinto che con la faccia di Güero debba pagare un sovrappiù, invece mi dice che gli dia quel che basti per un refresco, una bibita. Con 15 pesos me la cavo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Civiltà e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Los franeleros

  1. Laura ha detto:

    In italiano, parchimetro!

    Mi piace

  2. claintheclouds ha detto:

    Anche in Puglia esistono da quel che mi ricordo ed hanno le stesse strategie…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...