Perché NON  credo che i giochi di realtà aumentata siano un’emanazione del demonio, il segnale della fine della civiltà occidentale ecc. ecc.

Da quasi un mese ha fatto furore in tutto il mondo un gioco per cellulari che ti permette di cacciare Pokemon in giro per la città. La “novità” è quella che il gioco ti obbliga a camminare (o a guidare) per trovare nella mappa delle altre bestie da poter catturare. Molti miei studenti l’hanno già cominciato e mi han chiesto se volevo scaricarlo. No, non l’ho fatto. In compenso ne ho scaricato un altro, che usa una logica simile. Questo è un fenomeno tipico mio, critico o non accetto qualcosa, per poi cominciare a usare la versione leggermente più “accettabile”.

Il gioco si chiama Ingress, esiste da quattro anni (per quello ho scritto che il gioco Pokemon è una “novità”) e mi piace molto.Ha una logica simile a Pokemon Go. Il gioco si basa su uno scontro tra due gruppi, verdi contro blu. Scopo del gioco è appropriarsi di “portali” in giro per la città per colorarli e quindi farli diventare della propria squadra. Ha una storia di fantascienza sotto, ma senza tanto complicarsi la vita, è un ruba-bandiera su scala planetaria. Io sono della squadra verde. 

Perché credo che sia una cosa bella, e poco dannosa? Be’, vi dico il mio punto di vista.

Nel gioco Ingress, i portali sono dei punti “vistosi” della città. Monumenti, piazze, fontane, edifici storici o importanti, murales, templi, capitelli, opere d’arte urbana. In pratica, punti forti, che coagulano la vita cittadina o che rappresentano qualcosa di bello e a loro modo unico. Il gioco, quindi, ti forza a vedere e conoscere parti importanti della città, che altri utenti hanno ritenuto come straordinari. 

Sinagoga di Polanco


Mentre sono in pausa pranzo o se ho un’ora e mezza di pausa fra una lezione e un’altra, generalmente ne approfitto per leggere. Questa settimana no, mi sono visto spinto a camminare per esplorare i dintorni della scuola, dell’impresa o della stazione del metro. A spingermi era il fatto che il radar del gioco mi avvisava che vicino c’era qualche portale. 


Risultato, ho scoperto monumenti che non avevo mai visto prima, a 40 secondi di cammino dal mio percorso abitudinario. E ho camminato 4-5 km al giorno, il che non fa male dato che sono discretamente ciccione. Aggiungiamo a questo alcuni punti di comicità. Per esempio: tutti i portali devono avere un nome e vengono battezzati dall’utente che li ha creati. In questo modo, ogni persona ha la possibilità di metterci la firma personale.


 Così, una statua futuristica diventa “La estatua de los tacos de canasta”, perché lì di fianco si piazza sempre il signore che li vende. Delle mani enormi in pietra che sono di fronte ad una banca, diventano “Las manos de la opresión”. Un utente, tale Godinion (sicuramente un Godinez che si mette a passeggiare quando non deve rimanere nel suo cubicolo) ha dato il nome di “El infierno” a un edificio di una quindicina di piani. Sicuramente ci lavora, lì. 

Monumento a Jorge Negrete


Quindi, scopri posti nuovi, fai esercizio, vedi il punto di vista personalissimo di altri utenti.

Aggiungiamo a questo il fatto che il gioco mi ha portato a provare finalmente una buonissima torta de chilaquiles, dopo quasi 5 anni che sono in questo paese. Infatti mente cercavo i portali sono stato trascinato verso una signora che vendeva queste delizie a 20 pesos. 


Ora parliamo dei contro. Ti distrai molto. Devi porti dei limiti, di orario e geografici. Come sempre, esagerare fa male. Se attivi il gioco mente guidi, è super pericoloso. Ho sentito che per il gioco Pokemon Go ci sono già stati degli incidenti. Non fatelo. Altra parte negativa, è molto facile pestare cacche, mentre sei distratto. 


Detto questo, mi sembra che il bilancio sia positivo, io mi ci diverto molto e non lo vedo come una cosa brutta, Ingress. Se volete giocarci vi divertirete molto se vivete in una grande città. Molto meno se vivete in un paesino o in un villaggio dato che l’unico portale che troverete sarà probabilmente la chiesa del paesello. Se giocate, entrate nella squadra verde! Mi raccomando! 😀
Cos’hanno a che fare le foto con il tema dell’articolo? Sono “portali”, posti che ho scoperto grazie a Ingress.

Annunci

Informazioni su merkaura

Sono un ragazzo dell’85 della campagna vicentina che la vita ha catapultato in una metropoli antropofaga. Ho una laurea in Storia e una laurea Magistrale in Scienze delle Religioni. Mi guadagno da vivere a Città del Messico dando lezioni di italiano, francese e spagnolo a messicani e stranieri che abitano in Messico, per scuole, imprese o privati. Vivo in una casa in collina, tranquilla e circondata da un bosco miracolosamente salvatosi dall’espansione cittadina. Sono sposato con una messicana e abbiamo due cani a cui parlo in dialetto. Amo mangiare, bere, viaggiare, leggere, scrivere, infatti da quasi 3 anni amministro un blog in cui scrivo ogni settimana descrivendo questo paese, https://messicando.wordpress.com/. Odio le attività adrenaliniche, guidare e non mi interessa lo sport in generale. Unica eccezione delle lunghissime camminate, di 5 o 6 ore in ambiente urbano o in campagna. Sono una persona timida ma quando do lezioni indosso una maschera spigliata e molto più divertente. Se avete bisogno di informazioni su questo paese o volete spettegolare un po’, scrivetemi pure!
Questa voce è stata pubblicata in La mia avventura e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Perché NON  credo che i giochi di realtà aumentata siano un’emanazione del demonio, il segnale della fine della civiltà occidentale ecc. ecc.

  1. Darío ha detto:

    Interessante la tua giustificazione per poter girovagare per la città a capo chino sul cellulare giocando a un rubabandiera planetario… Mi stavi quasi per convincere 😀 😀 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...