L’uragano…di opinioni e baruffe, dopo l’uragano Patricia

12065898_10153338905273191_1899175023648163200_n

In tutto il mondo si è saputo del passaggio dell’uragano Patricia. Lo hanno descritto come il più potente uragano che si sia registrato, addirittura la sua grandezza era “fuori scala”, e il conto alla rovescia per il suo arrivo preannunciava una catastrofe.

Scivolavano i dati dei precedenti uragani, con riferimento sicuro all’uragano Catrina e ad altri catastrofici eventi. Panico completo, sms di avviso a tutti i messicani.

Poi, per fortuna (per grazia di Dio, se uno è credente) l’uragano non ha avuto effetti apocalittici. Non ci sono stati morti, le perdite materiali sono state ingenti ma inferiori al previsto. La stessa conformazione geografica del territorio messicano ha ridotto l’area bersaglio: scontrandosi con la Sierra Madre, ha perso quattro gradi di forza, diventando “solo” un’enorme tempesta violenta. Verrebbe da pensare che una splendida notizia di questo tipo avrebbe portato a un’ondata generale di sollievo. Non è andata così.

Già nelle prime ore sono comparsi video falsi, con un’inondazione che si porta via macchine e autobus. Peccato che il video fosse stato girato in centro america qualche tempo prima (per chi non lo sapesse, il Messico fa parte del Nord America). Poi sono comparse le reazioni di felicità e quasi di strafottenza, comprensibili se si pensa che si è passato un pericolo che sul serio si temeva. A queste testimonianze in cui si dichiarava che l’uragano non aveva fatto danni, che non era riuscito a colpire realmente nessuna zona, che “tanto non è morto nessuno”, sono partite le risposte inferocite di altri utenti che usavano foto delle località sommerse dal fango, con varie case e attività commerciali distrutte. Una cantonata di una soubrette poco “sveglia”, cha aveva avvertito tutti di uscire (invece che di evacuare), ha provocato un’onda di insulti e di rabbia contro la donna.

Poi, la svolta politica: un aspirante governatore si fa vedere fra la gente, e si incontra con l’attuale presidente della Repubblica. Gelido scambio di battute, con reciproco avviso a non manipolare la tragedia per guadagnare appoggio politico.

Ancora, sarcasmo e disincanto: sul perché i media abbiamo ingrandito questo “semplice uragano”, sul come sia possibile che le previsioni siano state così errate, sul perché si sia insistito tanto nel generare panico nella popolazione. Poi, la copertura mondiale sul caso, gli estremismi, le incertezze, le criminali generalizzazioni (tipo “Un enorme uragano sta per attraversare tutto il Messico”, mi immagino centinaia di migliaia di mamme terrorizzate per il figlio che è espatriato in terra azteca). Insomma, l’uragano vero e proprio ha causato un uragano di opinioni. Ma alla fine una sola cosa dovrebbe avere importanza: ci sono stati danni materiali ma poteva andare peggio, e nessuno è morto. Se vi sembra poco questo!

Termino l’articolo con i meme più divertenti che sono sorti da questo evento:

memepaty5 65234217 ninel-conde-huracan-patricia-meme-4 images meme patricia 7 meme1 huracan

Annunci

Informazioni su merkaura

Sono un ragazzo dell’85 della campagna vicentina che la vita ha catapultato in una metropoli antropofaga. Ho una laurea in Storia e una laurea Magistrale in Scienze delle Religioni. Mi guadagno da vivere a Città del Messico dando lezioni di italiano, francese e spagnolo a messicani e stranieri che abitano in Messico, per scuole, imprese o privati. Vivo in una casa in collina, tranquilla e circondata da un bosco miracolosamente salvatosi dall’espansione cittadina. Sono sposato con una messicana e abbiamo due cani a cui parlo in dialetto. Amo mangiare, bere, viaggiare, leggere, scrivere, infatti da quasi 3 anni amministro un blog in cui scrivo ogni settimana descrivendo questo paese, https://messicando.wordpress.com/. Odio le attività adrenaliniche, guidare e non mi interessa lo sport in generale. Unica eccezione delle lunghissime camminate, di 5 o 6 ore in ambiente urbano o in campagna. Sono una persona timida ma quando do lezioni indosso una maschera spigliata e molto più divertente. Se avete bisogno di informazioni su questo paese o volete spettegolare un po’, scrivetemi pure!
Questa voce è stata pubblicata in Civiltà e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’uragano…di opinioni e baruffe, dopo l’uragano Patricia

  1. giuliacalli ha detto:

    Ma infatti, non c’è stato nemmeno un morto legato al passaggio dell’uragano…in un paese enorme come il Messico, già questa è una super notizia! Un po’ come in Italia allora, mi sa che anche ai messicani piace far polemica proprio su tutto, sia quando va bene che quando va male 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...