Ciò che ho imparato dai tamales – Lo que aprendí de los tamales

  
I tamales si comprano solo le prime ore del giorno
Per ogni opportunità c’è un tempo preciso, evita di farti scappare occasioni che potrebbero non tornare più. Se vuoi un tamal alle 4…hai voglia!
La pentola con i tamal si apre e chiude velocemente per evitare di perdere il calore
Se hai qualcosa di prezioso, prendetene cura, o sarà un attimo perdere tutto quello che davi per scontato. 
I tamales possono essere di ananas, dolci, di mole, di salsa verde, di peperoncino in fettine, di funghi…
Non importa quanto sembriamo differenti l’un altro, c’è spazio per tutti e per tutte le opinioni,…
…a dividerli c’è solo una foglia di mais, o una foglia di banano.
…c’è spazio per tutti, ma solo se evitiamo di “invadere” con la forza o con la violenza le filosofie altrui (amo l’idea di una filosofia tamal).

  
La maggior parte dei venditori di tamales sono donne.
C’è del buono e della dolcezza in ognuno di noi. Ma è molto più facile trovarlo nel cuore di una donna.
Anche in tarda ora, dei ragazzini passano in bicicletta vendendo tamales oaxaqueños…
Quando più disperi, potrebbe arrivare un dono o un consiglio inaspettato, altrimenti detto botta di culo (suerte para los mexicanos), coglilo al volo!
…quando senti arrivare il venditore, alzati e corri per raggiungerlo!
…uguale, alza il culo e non lamentarti dopo se non ti hanno portato il tamal (l’opportunità) direttamente nelle tue manine sante.

  
I tamales sono ottimi accompagnati dall’atole.
La vita “scende meglio” se accompagnati da una dolce metà.
Se i tamales sono buoni, la guajolota (torta de tamal, panino di tamal) è magica.
Non importa quanto tu creda di star facendo bene qualcosa. Si può sempre migliorare!!

Per chi non sappia cosa siano: https://messicando.wordpress.com/2015/03/08/tamales-e-atole/

Comunicazione tecnica: se volete partecipare inviando una foto mentre fate un gesto messicano mi mancano ancora vari gesti! Ho soltanto quello di ok, gracias, e “mochate” 😀 chi vuole aiutarmi, mi può inviare una foto mentre fa un gesto messicano, a buongiorno.messico@gmail.com, grazie!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cucina, La mia avventura e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ciò che ho imparato dai tamales – Lo que aprendí de los tamales

  1. SweetRoocks ha detto:

    Non è giusto!!! ci fai desiderare “un tamal” ancora di più!! 😉

    Liked by 1 persona

  2. Elena ha detto:

    I tamales di strada effettivamente si trovano con più frequenza al mattino, ma in alcune zone i venditori rimangono fino a sera. Se proprio uno non ce la fa dalla voglia può andare in una tamaleria. Sono più piccoli e un po’ più cari ma offrono una maggiore varietà ed inoltre questi posti fanno spesso servizio a domicilio! Vicino a casa mia per esempio c’è la Flor de Lys!

    Mi piace

  3. Pingback: Ruggiti del Distrito | Estoy Messicando!

  4. Pingback: “Nouvelle cuisine” della capitale messicana. Porcherie buonissime. | Estoy Messicando!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...