Il metrobus

Oggi parlerò di un’altra rete di trasporto pubblico presente qui a Città del Messico, il metrobus! Come indica il nome, è un mezzo ibrido. Cosa’ha del bus? Sono mezzi a sei ruote, due autobus connessi con una fisarmonica per permettere di fare le curve. Cos’ha del metro? Le fermate del metrobus sono sopraelevate, di un metro e qualcosa, e si può accedervi usando una tessera che vi farà spendere 6 pesos (33 centesimi). Cinque rotte attraversano la città, e nei punti in cui si incrociano due linee uno può passare da una linea all’altra senza spendere altri soldi, rimanendo nella parte “sopraelevata”.  

 Poliziotti non permettono l’entrata dei venditori ambulanti e in generale le condizioni igieniche sono ottime. All’interno dei metrobus ci sono televisori che trasmettono curiosità, canzoni o notizie. Ci sono aree dedicate alle donne per evitare i “palpatori anonimi”, problema tipico in ogni trasporto pubblico. Avendo una corsia riservata esclusivamente a questo mezzo, in genere permette di viaggiare con buoni tempi e arrivare in orario. Le emissioni di gas di scarico sono ridotte, e il numero di persone trasportate è notevole. In effetti, a pensarci bene è un gran bel trasporto! La rete del metrobus e la rete del metro di sovrappongono e in alcuni punti precisi uno può passare dalla rete di superficie alla rete sotterranea. La tessera è la stessa: uno può ricaricarla e utilizzarla per entrare in entrambi i mezzi. 
  
Anche questo mezzo di trasporto chiaramente dimostra i propri limiti in “hora pico”, ora di punta. Il fatto che il tempo di apertura e chiusura porte sia molto ristretto e che le porte si aprano verso l’interno piegandosi, rende l’operazione di salita e discesa abbastanza aggressiva e difficile. Come sempre, se possibile cercate di evitare metro, bus e metrobus in ora di punta. 

La rete dei metrobus, metro e microbus copre l’intera città e parte dello stato del Mexico, lo stato esterno alla capitale. Ad esempio, la stazione Buenavista coincide come punto nevralgico perché per lì passano due linee del metrobus, una linea del metro e il treno che va verso l’Edomex, oltre che essere base di microbus. Però, mentre metro e metrobus sono mezzi “precisi”, avendo punti chiari di partenza e arrivo, il microbus è un caos. Non troverete mai una mappa con le rotte precise dei microbus, la cosa migliore sarà sempre chiedere a gente del posto, o cercare su internet, con domande tipo “che bus posso prendere per arrivare a tal museo partendo da tal metro?”

Il metrobus è responsabile di una grande iniziativa per la salute (e per tutti i taccagni come me), Estaciones de la Salud.  Se uno fa dieci “sentadillas”, il viaggio è gratis! Cos’è una sentadilla? Non so come dirlo in italiano sinceramente, uno si mette in piedi e poi si accovaccia e torna in piedi, questo per dieci volte.  
 Cercate solo di non avere pantaloni fragili, sennò uno strappo al posteriore non vale 6 pesos! In più sicuramente ci sarà pubblico. 
  
Perché sforzare la gente a farlo? Bè, attualmente il Messico è il paese con il numero più alto di persone in sovrappeso al mondo. Città del Messico è lo stato messicano più in sovrappeso del paese: sono in sovrappeso il 75,4% delle donne, il 69,8% degli uomini e il 35% dei bambini (dati della Secreteria de salud capitalina, 2014). Questo fa di Città del Messico…la città più cicciona del mondo! Sono gravissimi i rischi per la salute, e il governo cerca sempre di praticare politiche a favore della salute alimentare: hanno alzato il prezzo di patatine fritte e dolci, hanno finanziato la costruzione di fontanelle in scuole e luoghi pubblici, hanno piazzato poster terroristici e video nei mezzi di trasporto e televisione, mostrando gli orribili effetti del diabete e dell’obesità grave. Se attualmente usate il metrobus, questi macchinari per le sentadillas sono posizionati nelle stazioni Indios verdes, Insurgentes, Doctor Gálvez, Centro Cultural Universitario (línea 1), Tacubaya, Tepalcates (línea 2), Tenayuca, Júpiter, Circuito, Jardín Pushkin, Obrero Mundial, Buenavista, (línea 3), Río de los Remedios, El Coyol, Talismán, Mercado Morelos, San Lázaro (línea 5). Questa iniziativa, dell’esercizio fisico in cambio di biglietti gratis, potrebbe essere sul serio una buona occasione per risparmiare qualcosa e magari migliorare la propria vita.

Annunci

Informazioni su merkaura

Sono un ragazzo dell’85 della campagna vicentina che la vita ha catapultato in una metropoli antropofaga. Ho una laurea in Storia e una laurea Magistrale in Scienze delle Religioni. Mi guadagno da vivere a Città del Messico dando lezioni di italiano, francese e spagnolo a messicani e stranieri che abitano in Messico, per scuole, imprese o privati. Vivo in una casa in collina, tranquilla e circondata da un bosco miracolosamente salvatosi dall’espansione cittadina. Sono sposato con una messicana e abbiamo due cani a cui parlo in dialetto. Amo mangiare, bere, viaggiare, leggere, scrivere, infatti da quasi 3 anni amministro un blog in cui scrivo ogni settimana descrivendo questo paese, https://messicando.wordpress.com/. Odio le attività adrenaliniche, guidare e non mi interessa lo sport in generale. Unica eccezione delle lunghissime camminate, di 5 o 6 ore in ambiente urbano o in campagna. Sono una persona timida ma quando do lezioni indosso una maschera spigliata e molto più divertente. Se avete bisogno di informazioni su questo paese o volete spettegolare un po’, scrivetemi pure!
Questa voce è stata pubblicata in Trasporto pubblico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il metrobus

  1. clacla ha detto:

    Fantastico! Ti immagino a farti le “sentadillas” per risparmiare 33 centesimi 😀

    Mi piace

  2. Darío ha detto:

    Su questa cosa di incentivare la salute pubblica, sono avanti anni luce! Nel pueblo di origine di mia moglie, l’Ayuntamiento ha appena installato una palestra gratuita all’aperto, ricavando uno spazio nel zocalo in centro città…

    Comunque per le sentadillas, penso che te la puoi cavare con “flessioni” o “piegamenti sulle gambe”…

    Mi piace

  3. Pingback: Di male in peggio, contingencia ambiental | Estoy Messicando!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...