Tacos al pastor e ananas. Ambrosia in forma di “trompo”

Oggi parlerò di un piatto MAGICO, i tacos al pastor, e di un frutto che noi sottovalutiamo incredibilmente, l’ananas. 
Quando sono arrivato in messico, ho cominciato a vedere in giro dei grandi “fusi” di carne che il taquero (l’uomo che fa e vende i tacos) faceva girare e tagliava con un machete. Subito ho pensato: “Che figata, anche qui ci sono i kebab!” In Italia infatti mi piacevano tantissimo. Ho quindi scoperto che non erano kebab, quindi ho sentito delusione. Poi ho provato “il kebab messicano”, ed è stata una scoperta incredibile, sono buonissimi. 



Cominciamo col dire cos’è la carne al pastor. Per farla, si mettono bistecche di maiale in una salsa composta da varie spezie e peperoncini rossi. La bistecca prende quindi il color rosso caratteristico. Poi, si infilzano le bistecche in uno spiedo verticale, e si impilano fino a formare la caratteristica struttura “a fuso”, o a kebab, questa forma qui si chiama trompo. Una volta composto il trompo, si accende dietro una fiamma bassa, e si fa girare il trompo, in questa maniera la parte esterna del trompo si cucina. Il taquero deve stare attento a non tenere per troppo tempo un angolo al fuoco, o si brucerà. Il taquero allora usa una lama l un machete per tagliare le parti esterne del trompo, quelle cotte, poi le raccoglie e le mette in alcune tortillas molto piccole, grandi come il palmo di una mano. I tacos al pastor sono infatti taquitos, cioè tacos piccoli 🙂 

L’accompagnamento migliore a questi tacos sono cipolla, coriandolo, salsa (naturalmente!) e ananas a pezzetti. Non storcete il naso, provatelo prima! Anch’io all’inizio ero diffidente, ma poi ho raggiunto l’Illuminazione. 
Cosa fa un buon taquero? Le acrobazie. Fare tacos al pastor infatti può essere un’occasione per mostrare la propria abilità. In cima al trompo, c’è sempre un ananas infilzato. I taqueros più bravi tagliano la carne e fanno cadere la carne direttamente nella tortilla che il taquero tiene in mano, alla fine con il machete dà un taglio all’ananas in cima e riesce ad acchiappare il pezzo di frutta in caduta libera con il taco che ha in mano. I virtuosi più acrobatici mettono il braccio dietro la schiena e fanno cadere l’ananas in maniera precisissima!
Come sempre, un video può risparmiare tanti giri di parole: http://youtu.be/VFsOPx7c8Tg
Ho fatto una minuziosa ricerca (no, cazzate, 3 minuti su google) per avere un po’ più chiara l’origine dei tacos al pastor. Risulta che il mio errore iniziale, confondere pastor con kebab, era più che giustificato. Risulta che probabilmente la carne al pastor sia nata per “contagio culturale” con i libanesi che arrivarono in Messico negli anni ’60. Un piatto arabo, shawarma, è la versione locale del turco kebab, i messicani invece usano la carne di maiale, proibita a tutti i musulmani. Volete un’opinione? In una partita kebab- carne al pastor finirebbe 1 a 1. Mi manca il kebab! :”-(

Veniamo al fedele compagno della carne al pastor, l’ananas. Qui si chiama Piña e si trova molto facilmente ed è economica. Dire che è solo un frutto è molto svilente, infatti si mangia in varie maniere. L’unico modo che conosciamo in Italia è così al naturale e come frutta. In realtà si abbina con quasi tutto. Una grande combinazione per esempio è col tajin, che è una polvere di peperoncino, limone e sale. Cospargere l’ananas di tajin la trasforma in Super Piña.
Come avete letto nell’articolo, l’ananas ci sta benissimo anche con la carne al pastor, però mia moglie ha imparato a fare una salsa che sta benissimo con tutti i tacos: basta tagliare in pezzettini piccoli l’ananas, un peperoncino che si chiama chile de árbol e cipolla. Facilissimo, no? Di ananas esistono anche delle bibite frizzanti, prodotte da una marca di bevande analcoliche messicane chiamate Barrilito.



Che dite se l’ananas può dare addirittura una bibita alcolica? Si chiama tepache! Si ottiene dalla fermentazione del succo e della polpa di vari frutti con zucchero o piloncillo, anche se io ho visto solo la variante con l’ananas. La compriamo di solito nel tianguis, anche se a volte un venditore di tepache si mette lungo la strada. Scoprire un venditore di tepache può essere causa di incidenti e tamponamenti multipli.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cucina e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Tacos al pastor e ananas. Ambrosia in forma di “trompo”

  1. clacla ha detto:

    Il taquero è talmente veloce che non vedo il pezzetto di ananas…

    Mi piace

  2. Laura Contreras ha detto:

    Mmmmmmm que ricooo, como extraño los tacos, los tamales, en fin todo! buen vídeo, en este momento te envidio por tener la facilidad de comer y disfrutar de los diversos platillos que México ofrece.
    Saludos!! Y lo dicho.. Me encanta tu blog 😀

    Liked by 2 people

  3. Pingback: Perché NON considero il ketchup sulla pizza una bestemmia e un’offesa al Creato | Estoy Messicando!

  4. Pingback: Tacos de barbacoa e consomé | Estoy Messicando!

  5. Pingback: “Nouvelle cuisine” della capitale messicana. Porcherie buonissime. | Estoy Messicando!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...