“Meglio abbondare”, Itacate e recalentado

Quando si parla di quantità di cibo, i messicani non sono secondi a nessuno. Tante volte vedo signore e signori camminare con sacchettoni di chicharron e patate fritte, spesso salendo dalla Merced, un mercato enorme nel centro della città, ma quando dico sacchettoni intendo dire che nel bus occupano un sedile!

I messicani hanno praticamente un pasto in più degli italiani. Altro che colazione pranzo e cena. Qui ci sono: 

Desayuno (6-9), una colazione abbastanza leggera, con caffè e pan dolce o qualcosa di salato, e frutta, tipo la papaya, anche se può risultare a volte un po’ più pesantina, tipo frittata di nopal o chilaquiles (un cibo degli dei a cui dedicherò un capitolo a parte)

Almuerzo (11-13), la “colazione” vera, più pesante, un’altra volta può avere chilaquiles, o quesadillas, o un sandwich. NB: i messicani conoscono la parola panini, ma per colpa di Starbucks pensano sia una parola singolare. “Un panini, por favor”. E io muoio ogni volta un po’.

Comida (13-15) praticamente il pranzo, ma come vedete l’orario è avanzato, come nel sud Italia. Si mangia un po’ di tutto, zuppe, tacos,…

Cena (19-21) chiaramente la cena, può essere varia come il pranzo. 

Anche quando cucinano in casa per eventi, si prevede di esagerare. Avete presente quando a casa si cucina abbastanza e magari qualcosa si avanza, no? Bè qua è PROGETTATO! Si cucina un sacco per poter dare origine a due cose:

– ITACATE: quella che da noi è la borsetta con le cose avanzate, che si possono dare agli ospiti che sono venuti a cena. Come si vede dalla parola, finisce con -te quindi ha probabilmente un origine náhuatl, era una parola azteca (come chocolatl, aguacatl, cacahuatl,…). Ho fatto una lunga e accurata ricerca (2 minuti in Google) e ho scoperto che la parola significava zaino o ventre. Risulta quindi abbastanza facile capire il perché ancor oggi si usa questa parola! Alla fine di un buon pranzo, la matrona della casa tira fuori un sacco di topper, e comincia a distribuire a tutti. Alcune cene a casa di zie di mia moglie partono con l’avvertimento: portatevi i topper!

– RECALENTADO: significa riscaldato. Praticamente è la festa gemella, che si ripete il giorno dopo. Tipo, fanno il Natale o il Capodanno, e il giorno dopo invitano le stesse persone o persone differenti per poter mangiare quello che resta, “riscaldato”. Notare che SEMPRE c’è sufficiente per mangiare due giorni! 

Allora capite meglio, quando dicevo che l’esagerare, più che essere una possibilità, è una situazione ricercata e voluta.

Annunci

Informazioni su merkaura

Sono un ragazzo dell’85 della campagna vicentina che la vita ha catapultato in una metropoli antropofaga. Ho una laurea in Storia e una laurea Magistrale in Scienze delle Religioni. Mi guadagno da vivere a Città del Messico dando lezioni di italiano, francese e spagnolo a messicani e stranieri che abitano in Messico, per scuole, imprese o privati. Vivo in una casa in collina, tranquilla e circondata da un bosco miracolosamente salvatosi dall’espansione cittadina. Sono sposato con una messicana e abbiamo due cani a cui parlo in dialetto. Amo mangiare, bere, viaggiare, leggere, scrivere, infatti da quasi 3 anni amministro un blog in cui scrivo ogni settimana descrivendo questo paese, https://messicando.wordpress.com/. Odio le attività adrenaliniche, guidare e non mi interessa lo sport in generale. Unica eccezione delle lunghissime camminate, di 5 o 6 ore in ambiente urbano o in campagna. Sono una persona timida ma quando do lezioni indosso una maschera spigliata e molto più divertente. Se avete bisogno di informazioni su questo paese o volete spettegolare un po’, scrivetemi pure!
Questa voce è stata pubblicata in Cucina e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a “Meglio abbondare”, Itacate e recalentado

  1. Darío ha detto:

    Mmh, chilaquiles… Anch’io voglio!

    Mi piace

  2. Pingback: Natale in Messico! (Senza neve, pandoro,…) | Estoy Messicando!

  3. Pingback: Re Magi tamarri e micro-messia nella farcitura: L’Epifania e la Rosca de Reyes | Estoy Messicando!

  4. Pingback: Una famiglia del pueblo | Estoy Messicando!

  5. Pingback: Tepoztlan, la piramide e animali pucciosissimi | Estoy Messicando!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...